Ho un'erezione morbida: cosa fare per avere un'erezione dura e forte?

Ho un'erezione morbida: cosa fare per avere un'erezione dura e forte?

Quale uomo non è stato obbligato un giorno a porre fine a un atto sessuale prematuramente perché il suo pene non ha risposto? Purtroppo, se possiamo parlare banalmente di questo tipo di problemi, soprattutto per sdrammatizzare, sono comunque molto reali e invalidanti. Naturalmente, c'è una differenza tra avere un problema erettile eccezionalmente o essere vittima di una disfunzione erettile per diversi mesi o diversi anni. Tuttavia, in entrambi i casi, è possibile fare ciò che è necessario per non dover più dire a se stessi “Ho difficoltà”!

Come definire la disfunzione erettile?

Se l'espressione bend soft è un bellissimo ossimoro, poiché è essenzialmente impossibile piegarsi quando il pene rimane morbido, rimane particolarmente colorato per essere compreso da tutti gli uomini. I sintomi sono infine abbastanza semplici: è l'impossibilità, per la mancanza di durezza del pene, di ottenere un rapporto sessuale, che possa essere adatto all'uomo così come al suo partner. Questo non significa necessariamente non essere in grado di avere un'erezione, ma piuttosto non averne abbastanza.

I problemi di erezione colpiscono raramente i giovani adulti. Infatti, questo tipo di disagio si manifesta principalmente dopo i 35 anni di età e aumenta nel tempo. Il più delle volte, le difficoltà sorgono gradualmente. Quindi, in effetti, capita a ogni uomo di avere, in un preciso momento, un esaurimento. Non parleremo ancora in questo momento di disfunzione erettile. Questo termine descrive, secondo diagnosi mediche, uomini la cui incapacità di avere un'erezione o una buona erezione è durata per almeno tre mesi. Ma se non si deve essere avvisati di un guasto in sé, è importante iniziare a fare domande quando si verificano diversi guasti in un periodo di tempo molto breve. Infatti, prima si colgono i problemi, più facile sarà curarli, evitando l'impotenza.

Mi spoglio morbido. Come mai?

Per capire cosa causa la disfunzione erettile, bisogna prima capire come funziona un'erezione. Questa reazione del pene funziona in tre fasi: in primo luogo, è il cervello che gioca un ruolo. L'eccitazione crea stimoli trasmessi ai nervi del pene. In un secondo tempo arriva la fase della tumescenza. Le arterie presenti nel pene si aprono e lasciano entrare una grande quantità di sangue, provocando logicamente il gonfiore del membro. Infine, la terza fase, quella della rigidità: le vene, che hanno il ruolo di espellere il sangue dal pene, vengono compresse a causa della pressione sanguigna. Improvvisamente, il sesso è molto difficile ed è in grado di consentire la penetrazione.

Quando hai una fascia elastica, uno di questi passaggi, o anche diversi in alcuni casi, non va come previsto. L'assunzione di determinati farmaci, in particolare gli antidepressivi, la mancanza di fiducia in se stessi, l'ansia o anche il numero di rapporti sessuali troppo ravvicinati nel tempo limitano la fase di eccitazione. Il cervello non trasmette informazioni al pene, non crescerà.

Per le altre due fasi, cioè tumescenza e rigidità, una disfunzione ha molte origini. Naturalmente, gli uomini che si sottopongono a trattamenti pesanti o sono vittime di malattie come il cancro, il diabete o le malattie cardiache hanno più difficoltà ad avere un'erezione rispetto agli uomini in buona forma. Tuttavia, anche un uomo in ottima forma può avere problemi di erezione: in questo caso è importante dare un'occhiata da vicino al suo stile di vita: l'alcol, il tabacco, una dieta troppo ricca o addirittura lo stress giocano infatti un ruolo indiscutibile.

Ma la ragione più ovvia per il rilassamento è l'età. E a questo livello, il colpevole è tutto designato, è il testosterone. Questo ormone esclusivamente maschile influenza tutte le caratteristiche specifiche dell'uomo, ovvero la crescita muscolare, la pelosità e, naturalmente, la libido e il corretto funzionamento del pene. Tuttavia, dovresti sapere che i livelli di testosterone diminuiscono ogni anno con l'età. Secondo i vari studi, il tasso diminuirebbe dall'1 al 2% all'anno e provocherebbe, intorno ai cinquant'anni, andropausa, menopausa maschile.

Come non piegarsi più dolcemente?

Esistono davvero soluzioni per porre fine ai problemi di erezione, siano essi eccezionali o più regolari. La prima cosa da fare è avere fiducia in se stessi. In realtà è più facile a dirsi che a farsi. Ma quando il morale scende contemporaneamente alla capacità di piegarsi, sarà ancora più difficile correggere la situazione. Per questo, devi continuare a fare sesso, anche se non includono necessariamente la penetrazione. Inizialmente, questi rapporti sessuali devono essere realizzati modificando leggermente il proprio stile di vita: bere un po' meno, mangiare meglio, smettere di fumare, riservare l'atto sessuale ai momenti in cui si è meglio riposati e meno stressati.. Questo offre l'opportunità di conoscere quali sono i fattori che causano o accentuano le disfunzioni.

Ovviamente, l'uso di prodotti specifici favorirà il ritorno a buone erezioni. Non c'è bisogno di passare necessariamente dal medico, esistono sul mercato prodotti totalmente naturali e senza prescrizione medica. Questi, composti in particolare da testosterone, facilitano il ritorno di erezioni forti e durature. Possiamo citare ad esempio Male Extra o Vigrx Plus, i due prodotti di punta del mercato, integratori alimentari specifici per la disfunzione erettile.

Infine, sono molto utili anche le pompe per il pene, che tendono a diventare più popolari. Lavorando in modalità curativa, intervengono per aumentare il flusso sanguigno nei tessuti del pene. L'uso regolare di questo tipo di dispositivo offre risultati molto soddisfacenti nel ridurre o evitare il bendaggio allentato.

Infine, se i problemi di erezione derivano da malattie croniche o trattamenti farmacologici che annientano l'eccitazione o i suoi effetti meccanici, non esitate a parlare con il vostro medico. Può trovare una soluzione, correggendo o modificando il trattamento.

Quindi la natura è crudele, ogni uomo invecchia e, per un motivo o per l'altro, un giorno dirà "Ho difficoltà". Ma di fronte a questa osservazione, le soluzioni esistono. E presto saranno di nuovo presenti erezioni forti e dure!

Sujets similaires

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée.