Malattia di Peyronie: le diverse opzioni di trattamento

Malattia di Peyronie: le diverse opzioni di trattamento

La malattia di Peyronie provoca masse fibrose anormali (placche) che si formano all'interno del tessuto erettile del pene. Ciò può far curvare o piegare un pene eretto. Alcuni uomini con la malattia di Peyronie hanno sviluppato altre forme di fibrosi, o placche, come la malattia di Dupuytren. Il trattamento può includere farmaci e interventi chirurgici.

La malattia di Peyronie provoca masse fibrose anormali (placche) che si formano all'interno del tessuto erettile del pene. Nel tempo, queste placche possono crescere e distorcere il pene eretto, causando infine la curvatura.

La malattia di Peyronie di solito colpisce la parte superiore del pene, ma a volte può colpire la parte inferiore o le parti laterali. Un'infezione o una lesione al pene può portare alla malattia di Peyronie, ma la causa rimane sconosciuta nella maggior parte dei casi.

Il disturbo è più comune negli uomini di mezza età e di mezza età. La malattia di Peyronie colpisce circa il tre per cento degli uomini di età compresa tra i 30 e gli 80 anni. Non esiste una cura e questa malattia è difficile da curare.

Circa il 16-20% degli uomini con malattia di Peyronie sviluppa altre forme di fibrosi o placche. La malattia di Dupuytren è un esempio comune: l'accorciamento del tessuto connettivo nel palmo della mano, che provoca la chiusura di una o più dita (molto spesso sono colpiti il ​​mignolo o l'anulare).

I sintomi della malattia di Peyronie

La malattia di Peyronie può essere lieve, moderata o grave. Può manifestarsi all'improvviso o progredire lentamente nell'arco di settimane o mesi.

La progressione dei sintomi può includere:

– Un piccolo dolore o fastidio localizzato che si avverte nel pene. – Una specie di nodulo nella posizione del dolore (il nodulo può essere indolore). – Le placche si espandono e si contraggono, piegando e strangolando il pene eretto sul lato colpito. – Le erezioni diventano scomode o dolorose. – Le erezioni sono più morbide del solito. – Possono esserci uno o più piatti.

La struttura del pene

Il tessuto erettile del pene – chiamato corpi cavernosi, o organi corporei – assomiglia a due barre che corrono per tutta la lunghezza del pene. Ci sono vasi sanguigni all'interno di queste "barre". Durante l'eccitazione sessuale, i nervi che innervano il pene consentono a questi vasi sanguigni relativamente vuoti di aprirsi e riempirsi di sangue, provocando un'erezione.

La malattia di Peyronie tende a iniziare nella membrana che copre gli organi del corpo. Può anche progredire e invadere il tessuto erettile. La contrazione delle placche fa piegare il pene e l'invasione degli organi del corpo interferisce con il flusso sanguigno, rendendo difficile l'erezione del pene.

Erezioni distorte

La placca si sviluppa più spesso sul lato superiore del pene, facendolo curvare verso l'alto. A volte la placca cresce sul lato inferiore, il che significa che le curve del pene andranno verso il basso. In un piccolo numero di casi, le due placche spingono sui lati superiore e inferiore, accorciando e deformando il pene.

Le cause della malattia di Peyronie

Nella maggior parte dei casi, la causa della malattia di Peyronie è sconosciuta. Alcune delle cause note e dei fattori di rischio includono:

– Lesioni al pene, come piegare il pene eretto abbastanza forte da rompere la membrana che riveste i vasi sanguigni – Storia familiare (che può suggerire un fattore genetico) – Anomalia ereditaria del collagene nei geni che regolano la crescita delle proteine ​​del tessuto connettivo fibroso ( collagene) – Un'infezione del pene – Una risposta autoimmune, che provoca la formazione di placche – Alcuni farmaci, compresi i farmaci per la pressione sanguigna (beta-bloccanti), l'interferone e i farmaci antiepilettici.

Diagnosi della malattia di Peyronie

La malattia di Peyronie viene diagnosticata utilizzando una serie di test, tra cui:

– Anamnesi medica e sessuale – Esame clinico – Ecografia del pene.

Trattamento della malattia di Peyronie

Le opzioni di trattamento includono:

– Un approccio "guarda e aspetta" – in alcuni casi, la malattia di Peyronie si risolve senza intervento medico. I motivi sono sconosciuti.

– Farmaci – inclusi farmaci antinfiammatori, colchicina, vitamina E e pentossifillina. Se i sintomi non migliorano entro un anno dal trattamento, si presume che i farmaci non saranno in grado di risolvere la situazione. – Iniezioni direttamente nella placca: un enzima chiamato collagenasi può essere utilizzato per ammorbidire la placca, oppure un medicinale chiamato verapamil può essere utilizzato per dilatare i vasi sanguigni.

– Dispositivo di trazione del pene – utile durante il trattamento medico per allungare il pene e ridurre la curva in posizione eretta. Gli studi hanno anche dimostrato che l'uso di un dispositivo di trazione del pene può aumentare la larghezza del pene, suggerendo un beneficio nel trattamento della malattia di Peyronie. È stato utilizzato anche prima e dopo l'intervento chirurgico per prevenire l'accorciamento del pene.

– Chirurgia: questa è un'opzione per gli uomini con malattia di Peyronie che non hanno risposto ai trattamenti tradizionali o medici per un anno e hanno ancora difficoltà con i rapporti sessuali.

Tipi di interventi chirurgici per il trattamento della malattia di Peyronie

Se altre forme di trattamento non sono efficaci, la chirurgia può essere offerta come opzione. Le opzioni chirurgiche comuni includono:

– Intervento di Nesbit o incisione e plicatura – viene piegata (piegata) la membrana che ricopre il corpo sul lato opposto a quello in cui si trova la placca. Il pene si raddrizza. Questa procedura non cambia la lunghezza del pene: qualsiasi accorciamento del pene è causato dalla malattia stessa.

– Incisione della placca con innesto venoso – Vengono praticate incisioni lungo la placca per consentire al pene di raddrizzarsi. Gli innesti venosi vengono utilizzati per facilitare il flusso sanguigno. Questo intervento viene utilizzato per le forme più gravi di curvatura.

– La protesi peniena – un dispositivo (con una pompa) viene utilizzato per raddrizzare e indurire il pene. Questo può essere necessario quando l'erezione non è possibile a causa di una malattia.

Dove ottenere aiuto

– il tuo dottore – Un urologo

Cosa devi ricordare

– La malattia di Peyronie provoca masse fibrose anormali (placche) che si formano all'interno del tessuto erettile del pene.

– Nel tempo, queste placche possono crescere e deformare il pene eretto, facendolo piegare. – A volte la condizione migliora senza alcun trattamento.

Sujets similaires

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée.