Sindrome degli spogliatoi: come superare questo complesso nelle docce collettive?

Sindrome degli spogliatoi: come superare questo complesso nelle docce collettive?

La dimensione del pene fa scorrere l'inchiostro su Internet. Mai le dimensioni di una parte del corpo saranno state così importanti come quelle del sesso maschile. C'è da dire che l'uomo porta su questi attributi genitali un peso importante: quello della sua virilità. L'amalgama tra un grande pene e una maggiore virilità è il male dei maschi della nostra aria.

Dai la colpa alle industrie del porno o alle manie di grandezza che caratterizzano l'uomo moderno, chissà. In ogni caso il fatto è che la stragrande maggioranza degli uomini, lo ammetta o meno, ha già misurato le dimensioni del proprio pene per potersi confrontare con gli standard stabiliti da vari studi. Ma a volte quel semplice confronto innesca un disturbo della percezione del corpo, noto come sindrome dello spogliatoio.

1 Che cos'è la sindrome dello spogliatoio?
2 Le soluzioni per superare questo complesso di dimensioni del pene
3 Conclusione sulla sindrome degli spogliatoi

Sindrome dello spogliatoio, che cos'è?

È un disturbo psicologico noto scientificamente come dismorfofobia genitale (fonte). È una percezione anormale del corpo, centrata sul pene. Questo è percepito come anormalmente troppo piccolo, nonostante le misurazioni il più delle volte all'interno degli standard.

La conosciamo oggi come la sindrome dello spogliatoio perché è in situazioni simili che l'uomo complesso si sentirà particolarmente a disagio.

L'uomo che soffre della sindrome degli spogliatoi è convinto che il suo pene sia più piccolo di quello degli altri e che questo si possa vedere o conoscere. Così il soggetto eviterà tutte le circostanze in cui dovrà spogliarsi, anche parzialmente.

Si noti che l'uomo che soffre della sindrome degli spogliatoi non ha necessariamente un pene piccolo e nemmeno un micropene. È un disturbo psicologico che distorce la realtà, compare generalmente anche negli uomini con peni di medie dimensioni.

Le cause della sindrome degli spogliatoi

I fattori che causano la dismorfia genitale non sono ancora noti con precisione. Infatti, come per la maggior parte dei disturbi neurologici, la sindrome dello spogliatoio può derivare da una combinazione di vari eventi e può cambiare a seconda del paziente (fonte, fonte).

Potrebbero essere esperienze negative sul tuo aspetto, una storia familiare di avere il disturbo o persino anomalie cerebrali.

Ecco un elenco non esaustivo di fattori che possono scatenare la dismorfia genitale negli uomini:

Età : la maggior parte degli individui con questo disturbo lo ha contratto durante l'adolescenza (fonte). – Ereditarietà : potrebbe essere che alcuni geni favoriscano la comparsa del disturbo. Questo spiega perché in molti casi la sindrome si ritrova in più membri della stessa famiglia (fonte). – Esperienze di vita negative : come molestie, abbandono o abusi durante l'infanzia (fonte) – Tratti caratteriali : alcuni aspetti della personalità possono influenzare la comparsa di dismorfie genitali come il perfezionismo (fonte). – Pressione della società : l'apparenza è diventata molto importante ei criteri di bellezza o virilità possono favorire la comparsa della sindrome da spogliatoio, in particolare a causa dei film pornografici (fonte). – Disturbi neurologici : alcuni problemi di salute mentale come ansia o depressione possono favorire l'insorgenza del disturbo dismorfico (fonte).

Sintomi e conseguenze associati alla sindrome degli spogliatoi

La sindrome dello spogliatoio è quindi accompagnata da sintomi comportamentali in cui il ragazzo si concentrerà sulle dimensioni del suo pene e ne sarà estremamente preoccupato. Ecco un elenco delle conseguenze associate alla dismorfia genitale:

Paranoia : l'uomo si convince di avere un problema reale e che altri attribuiscono importanza a questo difetto (fonte). – Suscettibilità : il ragazzo può credere che gli altri si prendano in giro e parlino negativamente del suo aspetto (fonte). – Ansia e fobia sociale : il soggetto eviterà quindi di mettersi in situazioni sociali e si chiuderà in se stesso (fonte). – Perdita di fiducia : adulto o adolescente può cercare di compensare questo difetto con uno stile, cercare di essere costantemente rassicurato e cercare di modificarne l’aspetto e le dimensioni del suo pene (fonte).
Conseguenze fisiche : l’uomo può anche sviluppare sintomi fisici psicosomatici come i disturbi dell’erezione e i disturbi della libido (fonte).

Quando e perché consultare un medico?

La sindrome della Cloakroom è considerata dalla comunità scientifica come un disturbo neurologico e può avere una grave conseguenza sulla tua salute come:

ansia
depressione
Pensieri e comportamenti suicidi (fonte).

È importante capire che la stragrande maggioranza degli uomini che sviluppano questa sindrome ha una dimensione del pene del tutto normale e questo complesso deve essere trattato il prima possibile per evitare di sviluppare disturbi più gravi come quelli esposti sopra.

Quindi, non esitare a consultare un professionista della salute o uno psicologo se pensi di avere questa patologia.

Le soluzioni per superare questo complesso di dimensioni del pene

Se sei complicato dalle dimensioni del tuo pene, ci sono diversi modi per rimediare a questo problema e aumentare le dimensioni del suo pene. Naturalmente, ti consigliamo vivamente di iniziare parlando con un professionista della salute.

Aumenta le dimensioni del pene in modo naturale

Uno dei modi per superare il complesso della grandezza è semplicemente occuparsene piuttosto che preoccuparsene! Anche con le migliori argomentazioni, la maggior parte degli uomini rimane convinta che il loro pene sia troppo piccolo.

È davvero difficile liberarsi della sindrome dello spogliatoio perché non deriva dal pensiero logico. Come ogni fobia, la sindrome dello spogliatoio è spesso incontrollabile.

Una delle soluzioni che offriamo a questi pazienti è quella di passare a un trattamento naturale che promuova la crescita del pene. L'idea è semplicemente che il paziente osserva da solo che il suo pene è più grande.

Naturalmente, si consiglia di utilizzare un prodotto naturale di qualità, come un integratore alimentare.

Chirurgia del pene (penoplastica)

Oltre alle soluzioni naturali per aumentare le dimensioni del pene per combattere la sindrome degli spogliatoi, puoi anche optare per una penoplastica. Cioè, la chirurgia del pene.

Attenzione, questa operazione va ponderata attentamente e prima di optare per un intervento chirurgico sarà necessario conoscere i rischi e le conseguenze di questo metodo (fonte). In effetti, passare attraverso la scatola dell'operazione può essere efficace ma questa tecnica è molto invasiva, dolorosa e costosa.

Per aumentare la lunghezza, il chirurgo taglierà il legamento superiore che collega il pene e il pube. Questo può farti risparmiare circa 2 cm. Tuttavia, questa operazione non cambierà le dimensioni del pene eretto ma solo a riposo.

Inoltre, durante l'erezione, il tuo pene può essere inclinato di circa 20 gradi verso il basso. Questo cambiamento morfologico non sembra influenzare la qualità dei rapporti sessuali o delle erezioni.

Per guadagnare spessore, il chirurgo plastico può offrirti due opzioni:

Circoncisione : se il tuo pene non è ancora circonciso, il medico rimuoverà il prepuzio. Questo renderà il tuo pene più spesso. – Iniezione di grasso : l'altra opzione sarà quella di iniettare il grasso prelevato dalle cosce. Questo può farti risparmiare fino a 6 millimetri di diametro.

Come acquisire fiducia in se stessi? Terapia e sofrologia

Ci sono altri metodi per avere un pene grande. Tuttavia, sebbene efficaci, saranno sprecati se non lavori sulla tua autostima. Per questo ci sono diverse soluzioni.

Le terapie cognitive possono portare buoni risultati e aiutarti a superare la sindrome dello spogliatoio (fonte). Per questo, non esitate a parlare con uno psicologo o un operatore sanitario che saprà guidarvi nel vostro approccio.

Puoi anche optare per la sofrologia. Questa pseudo-scienza non è rimborsata dalla previdenza sociale ma può aiutarti agendo sull'ansia. Infatti, durante queste sessioni, il terapeuta mirerà a rilassarti e ridurre lo stress eccessivo che hai.

Se hai un partner, cogli l'occasione per parlarne con lei, sarà in grado di rassicurarti e aiutarti a ritrovare la fiducia in te stesso. Inoltre, il semplice fatto di parlare della tua sindrome da spogliatoio ti aiuterà a prendere di mira il problema, a mettere le parole al tuo disagio. È certamente il primo passo verso la guarigione.

L'altro modo per aumentare la fiducia in se stessi è affrontare la paura. Attenzione, bisogna farlo gradualmente, non si tratta di uno spogliarello davanti a un centinaio di persone.

Ad esempio, diciamo che ti stai cambiando in uno spogliatoio ed entra qualcuno. Non avere fretta, anzi, prenditi il ​​tuo tempo e respira. All'inizio farai fatica a rassicurarti, questo è certo, ma se sei tenace, vedrai che piano piano riuscirai a rilassarti fino ad accettare lo sguardo degli altri.

Conclusione sulla sindrome degli spogliatoi

Per concludere, la sindrome dello spogliatoio è un disturbo mentale che può essere risolto in diversi modi. Ti consigliamo vivamente di iniziare a parlare con un professionista della salute che sarà in grado di guidarti e consigliarti in base al tuo caso.

Sujets similaires

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée.